Preghiera


PREGHIERA E OFFERTA DELL’INCENSO IN FAMIGLIA

Un genitore
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Tutti
Amen.

Un genitore
Dal Vangelo di Matteo (2, 9b-11)

Ed ecco la stella, che avevano visto nel suo sorgere, li
precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si
trovava il bambino. Al vedere la stella, essi provarono una
grandissima gioia. Entrati nella casa, videro il bambino con
Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono. Poi aprirono
i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra.

Tutti
Sull'esempio dei Magi che, seguendo una stella luminosa,
vengono dall'Oriente per adorare il Dio Bambino,
vogliamo anche noi, nella nostra famiglia, adorare Gesù
che si è fatto piccolo per fare noi grandi.

Un figlio
Gesù è il dono di Dio per tutti.
I Magi, stranieri venuti da lontano, arrivano alla grotta
e offrono i loro doni. Riconoscono così in quel Bambino
il loro Salvatore. Tutti noi, indipendentemente dalla razza,
dall'età, dalla professione, siamo invitati ad accogliere
il dono di Dio, Gesù. E’ un dono che porta gioia, pace e amore
a tutti gli abitanti della terra.

Un genitore
La vita cristiana è un cammino che non deve finire mai.
E’ un cammino illuminato da Gesù che è la vera luce.

Un figlio
Gesù si è fatto fratello nostro e di tutti.
Egli cammina con noi, come Signore del tempo sulle strade
del nostro mondo.

Un genitore
Annuncio della Pasqua.
La gloria del Signore si è manifestata
e sempre si manifesterà in mezzo a noi fino al suo ritorno.
Nei ritmi e nelle vicende del tempo
ricordiamo e viviamo i misteri della salvezza.
Centro di tutto l'anno liturgico
è il Triduo del Signore crocifisso, sepolto e risorto,
che culminerà nella domenica di Pasqua il 21 aprile 2019.
In ogni domenica, Pasqua della settimana,
la santa Chiesa rende presente questo grande evento
nel quale Cristo ha vinto il peccato e la morte.
Dalla Pasqua scaturiscono tutti i giorni santi:
le Ceneri, inizio della Quaresima, il 6 marzo;
l'Ascensione del Signore, il 30 maggio;
la Pentecoste, il 9 giugno;
la prima domenica di Avvento, il 1 dicembre.
Anche nelle feste della santa Madre di Dio,
degli Apostoli, dei Santi e nella commemorazione dei fedeli defunti, la Chiesa pellegrina sulla terra
proclama la Pasqua del suo Signore.

A Cristo che era, che è e che viene,
Signore del tempo e della storia,
lode perenne nei secoli dei secoli.

Tutti: Amen.

Un genitore
Padre nostro, tu hai voluto che alla sua nascita
Gesù ricevesse dai santi Magi, il dono dell’incenso.
Ora, anche noi lo bruciamo con devozione
nella nostra casa;
riconosciamo Gesù vero Dio e manifestiamo il nostro impegno
di celebrare e vivere con la Chiesa
i misteri della sua vita e della nostra salvezza.
Questo buon profumo riempia la nostra dimora
della presenza dello Santo Spirito,
e allontani dalla nostra abitazione lo spirito del male.
Mentre da questa casa sale a te l’adorazione e la lode,
ti chiediamo, o Signore, di nutrire la nostra fede
e di far crescere in noi e attorno a noi
la carità e le opere buone,
perché tutta la nostra vita, come questo profumo,
possa essere gradita a te, ora e sempre.

Tutti: Amen.

Un genitore
La pace di Dio Padre e del Figlio Gesù e dello Spirito Santo
entri in questa nostra casa e custodisca la nostra famiglia
nell'Amore, per sempre.

 

Tutti: Amen.


la diretta TV da Lourdes


Coroncina alla Divina Misericordia